Discount Brokers ... appunto: agenti da "discount"

Discount Brokers ... appunto: agenti da

Il modello dei cosidetti discount broker che stanno nascendo nell'ultimo periodo in Italia è un modello di business semplicissimo da capire e che non ha nulla di innovativo anche se qualche analista o blogger del settore ce li vuole far passare come imprese "innovative" o tecnologiche.

I discount broker sono delle semplici agenzie immobiliari che "fanno l'occhiolino" al venditore proponendogli delle commissioni basse, bassissime a forfait ed in misura fissa se non addirittura proponendosi a gratis a quest'ultimo. 

Il ritorno economico ovviamente non sono i 3-500 EUR che incamerano per il servizio di porre l'immobile dell'attua,e proprietario in vendita ma deriva dall'andare a richiedere delle provvigioni standard a percentuale al povero compratore che se li trova lungo la strada: lì di discount non si parla più ma anzi si arrivano a richiedere anche provvigioni supeirori al tradizionale 3% di un agenzia "normale" proprio per rifarsi del "handicap di economics" iniziale dato dal fatto di non far pagare di fatto una delle due parti.

L'idea che sta alla base è quella di catturare molti immobili in vendita creando un portafoglio di immobili da proporre sul mercato che sia in numero tanlemtne rilevante da raggiungere delle economie di scala che giustifichino invenstimenti, anche rilevanti, di investitori esterni in queste aziende. L'idea banale purtroppo incontra la dura realtà dove il portare le fee richieste al venditore a livelli bassi, se non a zero, è strategia che possono fare proprio tutti, anche un neo agente immobiliare che ha apert l'agenzia il giorno prima. A differenza di altri settori economici dove l'abbassamento del prezzo è conseguente ad una ottimizzazione dei processi e al raggiungimenti di grandi economie di scala, nel mondo dell'intermediaizone immobiliare "il non farsi pagare" è strategia che può fare chiunque.

Il venditore di un immobile che non sia nato ieri e che sia un po' sgamato delle faccende del mondo sa poi che anche l'agenzia, di prestigio, più tradizionale, è ben pronta a trattare sulle proprie commissioni quando limmobile di cui si tratta è un taglio piccolo-medio posizionato in un'area centrale della città e sopratutto ad un prezzo prossimo a quello di mercato. E' falso, anche se i discount broker vogliono farvi pensare l'opposto, che oggi sia caro rvolgersi ad agenzie immobiliari. Le agenzie sono giustamente "care" quando riescono a vendervi un bene che sia in cima ad una montagna, che richieda zillioni di euro di ristrutturazione e che nel contempo sia sotto la tutela delle belle arti: lì sì che l'agenzia bisogna pagarla e tanto, perchè ti ha tolto di mano una gran patata bollente.

Se non credete che le agenzie immobiliari, neanche quelle "brave", vi portino valore, tanto vale non pagare nulla per questo servizio e non obbligare un malcapitato compratore a svenarsi per pagare anche quello che non avete voluto pagare voi. Pubblicate il vostro annuncio su Immobiliare.it, come privati e' completamente gratis e vendete il vostro immobile senza colpo ferire. A tal proposito potete addirittura evitare anche questo passaggio: chiamate direttamente un instant buyer come Casavo che vi compra subito la vostra casa, la imbianca, e se la rivende con calma attraverso agenzie immobiliari in gamba al 20% di margine rispetto al prezzo che avete accettato voi.

L'attività di intermediazione immobiliare o c'e' o non c'e', non ci sono metodi smart o tecnologici per "automatizzarla", non c'e' intelligenza artificiale che tenga (ad oggi per lo meno ...) non fatevi prendere in giro da chi vi promette un servizio ma vi usa solo per lucrare su un terzo.

 

Per condividere le vostre idee sui disconut broker che stanno nascendo in Italia ed eventualmente condividere una vostra esperienza dopo avere avuto a che fare con uno di questi operatori, come al solito vi invitiamo a scriverci a: info@housingmilan.com

 

 

 

 

  

PPC Italy: agenzia immobiliare a Milano. Immobili in vendita e in locazione
Faq: