La fidejussione bancaria a prima richiesta non tradisce mai

La fidejussione bancaria a prima richiesta non tradisce mai

Qualche settimana fa eravamo prossimi a far firmare a nostro cliente un contratto con soceità straniera che per la prima volta apriva una sede in Italia.

I responsabili italiani della società in questione si sono presentati nel migliore die modi, sia in sede dei sopralluoghi all'ufficio, di pregio e grande metratura in pieno centro, zona San Babila, che nello scambio di email che è stato molto fitto.

Unico neo: a fronte della nostra richiesta standard di presentazione di una fidejussione bancaria di primario istituto bancario, a prima richiesta, per un ammonatre pari a 6 canoni di locazione più spese, gli stessi si sono detti subito impossibilitati a farla per i più svariati motivi.

Noi, che agendo da professionisti, facciamo uso e ricchezza della nostra esperienza, abbiamo subito consigliato il locatore che la cosa non andava bene: il presentare senza alcuna questione una fidejussione bancaria a prima richiesta non è tanto "bloccarsi" inutilmente sul proprio conto degli averi per far contento il proprietario di un immobile che si vuole prendere in locazione ma ha la finalità di mostrare di avere dei buoni rapporti bancari e l'immediata disponibilità dell'istituto con cui più si lavora a garnatire per il proprio "buon cliente".

Il locatore, pressato da fratelli comproprietari dell'immobile, ci ha detto di soprassedere, le spese di tasse e condominiali sono tante, ci saremmo accontentati di tre mesi di canone senza spese, versati sul conto corrente, così come si fa quando di affita un appartamentino.

Noi seguiamo le indicazioni del locatore, seppur non d'accordo con la sua decisione, ma siamo salvati, o meglio è il locatore che si salva da solo, perchè proprio il giorno prima della firma, arrivano direttamente al locatore delle referenze pessime in merito alla società in questione dall'altra sua sede italiana, nella capitale, dove la società in questione ha già chiara fama di cattiva pagatrice ed ha già varie pendenze penali per truffa e malversazione.

L'appuntamento di firma salta, i responsabili della società minacciano un risvolto legale per "culpa in contraendo", dicendo che la trattativa è venuta meno senza motivo dopo attestati costi sopportati in corso di negoziazione ma, la lezione più importante è sempre la stessa: se una società o imprenditore a cui stiamo considerando di locare un immobile commerciale, sia esso negozio o ufficio, non ha la possibilità di fornirci una adeguata fidejussione bancaria, non è il conduttore giusto da metterci dentro.

Non vi pentirete mai di aver perso deal con gente come questa, fidatevi di noi.

Come sempre, per le vostre idee e riflessioni, scriveteci a: info@housingmilan.com

Office Rent Milan: immobili commerciali in locazione  basati a Milano